Spaghetti miele pan grattato e mandorle

Spaghetti al miele

Gli spaghetti al miele costituiscono una ricetta siciliana. Si tratta di una pasta tipica che si prepara soprattutto per la festa di San Giuseppe. Secondo altre usanze, che per esempio ritroviamo in provincia di Caltanissetta, gli spaghetti con il miele vengono preparati anche nei venerdì di quaresima. È un primo piatto molto buono, che viene condito con il miele, con le mandorle ridotte a pezzettini e poi viene impreziosito anche da altri ingredienti di tutto rispetto, come la cannella e la buccia d’arancia, capaci di conferire al piatto un sapore molto gustoso.

Gli spaghetti al miele fanno parte della tipica essenza della tradizione culinaria siciliana, che è davvero molto ricca. Riguardo a questo piatto ci sono due concezioni differenti, perché alcuni sono soliti per esempio preparare la pasta al miele il giorno prima, per poi consumarla fredda. Altri invece preferiscono questi spaghetti da mangiare sul momento, quindi un piatto caldo.

Per le sue caratteristiche sembrerebbe tipicamente un dolce, invece non si tratta affatto di un dessert, perché è un vero e proprio primo piatto che si può preparare in maniera non troppo complicata, facendoti immergere completamente in una tradizione che ha molto da dire anche a livello culturale e che sa valorizzare bene un ingrediente così ricco come il miele.

Ma vediamo quali sono gli ingredienti e qual è il procedimento per preparare gli spaghetti al miele.

Ingredienti*

  • 120 grammi di spaghetti
  • 120 grammi di miele
  • 120 grammi di mandorle tritate
  • 125 grammi di pangrattato
  • 25 grammi di cannella ridotta in polvere
  • 20 grammi di buccia d’arancia essiccata
  • sale quanto basta

*Ho preferito indicare gli ingredienti per una persona, in modo tale che in base al numero di commensali potrete aumentare gli ingredienti a vostro piacimento.

Il procedimento

Il primo passo da compiere è quello di tostare il pangrattato. Utilizza una padella abbastanza ampia e antiaderente. Fai attenzione comunque a rigirarlo continuamente, perché il pane non deve bruciare.

Utilizza le mandorle con la buccia e tritale. Non devono essere ridotte completamente a farina, ma devono rimanere dei pezzettini un po più grossolani per dare una consistenza al piatto più croccante, infatti il piatto degli spaghetti al miele è ancora più buono, se si sente il sapore croccante di questa frutta secca. In una padella calda tosta le mandorle appena tritate.

Utilizza la scorza di arancia al naturale, tagliandola a strisce sottili. Poi in una teglia falla tostare in forno.

A questo punto è arrivato il momento di mettere a cucinare gli spaghetti in abbondante acqua salata. Fai cuocere gli spaghetti al dente.

A parte prepara un composto formato dal pangrattato e dalle mandorle tostate. Si tratta di quel composto tipico della tradizione siciliana che viene chiamato muddicata.

Mentre cuoce la pasta, nella stessa padella in cui hai tostato le mandorle fai sciogliere il miele. Per rendere più facile l’operazione, puoi utilizzare anche mezzo bicchiere d’acqua di cottura della pasta. Il miele deve essere abbastanza morbido per riuscire ad amalgamarsi con gli spaghetti.

Dopo la cottura della pasta, mettila nella padella in cui hai sciolto il miele. Fai mantecare. Dopo aver amalgamato miele e spaghetti, spegni la fiamma ed unisci il pangrattato e le mandorle. Aggiungi infine la cannella in polvere e la buccia d’arancia. Mescola bene e a questo punto i tuoi spaghetti al miele sono pronti.

Photocredit: CC BY 2.0 andrewmalone

Lascia un commento